Assegno di mantenimento figli: la madre mantiene la legittimazione attiva ad agire nell'azionare il precetto per il recupero degli arretrati dell'assegno di mantenimento per il figlio maggiorenne

07 dicembre 2020

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 27602 del 3 dicembre 2020 ribadisce alcuni principi in materia di assegno di mantenimento ed opposizione a precetto

Il caso: L.V. impugna la sentenza della Corte di Appello che ha confermato la sentenza di primo grado di rigetto dell'opposizione a precetto di oltre 130.000 euro, notificatogli ad istanza di M.D. per il recupero degli arretrati dell'assegno di mantenimento del filgio della coppia, per i cinque anni precedenti l'atto di intimazione. Il ricorrente censura la sentenza di secondo grado : a) per aver giudici di merito ritenuto sussistente la legittimazione di M.D. A richiedere l'assegno di mantenimento del figlio C. pur essendo questi maggiorenne; b) per non aver valutato la Corte di merito la sussistenza di un accordo di fatto tra il padre e il figlio in ordine al mantenimento, accordo in forza del quale il figlio sarebbe stato assunto nell'azienda del padre.

Per la Suprema Corte i motivi dedotti sono inammissibili e al riguardo la Corte ribadisce quanto segue:

1. nel caso in esame il Tribunale e la Corte d'Appello hanno respinto l'opposizione al precetto affermando che permane la legittimazione della madre a chiedere il pagamento dell'assegno anche se il figlio è maggiorenne e che in ogni caso di tratterebbe di questioni da far valere con la domanda di modifica delle condizioni fissate nella sentenza di divorzio e ciò anche se il figlio, divenuto maggiorenne, abbia una propria fonte di reddito per effetto di un accordo tacito con il padre che l'avrebbe assunto presso la propria azienda;

2. ciò è conforme a consolidata giurisprudenza, per cui con l'opposizione al precetto relativo a crediti maturati per il mancato pagamento dell'assegno di mantenimento, determinato in favore del figlio in sede di separazione o di divorzio, possono essere dedotte soltanto questioni relative alla validità ed efficacia del titolo e non anche fatti sopravvenuti, che possono essere fatti valere solo con il procedimento di modifica delle condizioni della separazione ex art.710 c.p.c. o del divorzio ex art. 9 L. 898/1970;

3. inoltre, in merito alla legittimazione attiva del genitore anche in caso di figlio maggiorenne, è orientamento consolidato che la ritiene sussistente nel caso in cui il figlio, maggiorenne, non eserciti il diritto e non sia autosufficiente.

Archivio news

 

News dello studio

dic7

07/12/2020

Assegno di mantenimento figli: la madre mantiene la  legittimazione attiva ad agire nell'azionare il precetto per il recupero degli arretrati dell'assegno di mantenimento per il figlio maggiorenne

Assegno di mantenimento figli: la madre mantiene la legittimazione attiva ad agire nell'azionare il precetto per il recupero degli arretrati dell'assegno di mantenimento per il figlio maggiorenne

La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 27602 del 3 dicembre 2020 ribadisce alcuni principi in materia di assegno di mantenimento ed opposizione a precetto Il caso: L.V. impugna la sentenza della Corte

nov24

24/11/2020

Coniuge tradito: in caso di depressione profonda si può chiedere il risarcimento danni

Coniuge tradito: in caso di depressione profonda si può chiedere il risarcimento danni

Ormai da tempo la Giurisprudenza di legittimità ha riconosciuto l'infedeltà coniugale come causa di danni non patrimoniali risarcibili, se lede diritti costituzionalmente garantiti. La

nov24

24/11/2020

Cosa sapere in caso di voli cambiati e/o cancellati: esistono le due diversi opzioni della compensazione e/o del risarcimento danni. Vi sono, però, due giudici diversi a seconda di ciò che si chiede.

Cosa sapere in caso di voli cambiati e/o cancellati: esistono le due diversi opzioni della compensazione e/o del risarcimento danni. Vi sono, però, due giudici diversi a seconda di ciò che si chiede.

In questo periodo di Covid -19, ove gli spostamenti sono fortemente condizionati dalle esigenze sanitarie e dove chi si sposta lo fa per lavoro o per necessità, ad esempio visite mediche oltre

News Giuridiche

giu24

24/06/2024

Gli avvocati fuori foro non possono essere penalizzati da protocolli e intese locali

L’iscrizione a un determinato COA non può

giu24

24/06/2024

Polizze claims made: indicazioni circa la verifica della causa in concreto

<p>Una volta chiarito dalle Sezioni

giu24

24/06/2024

Cassa Forense: disponibile online la procedura per la comunicazione reddituale

Modelli 5/2024, 5bis/2024, 5/ter/2024 per